Pulizie di primavera

0

 

Le giornate piano piano diventano più calde, gli alberi sono carichi di fiori e gli uccellini cinguettano felici. Dopo mesi e mesi chiusi in casa, al primo spiraglio di sole non si vede l’ora di aprire le finestre e far entrare la vita che sta nascendo. E’ arrivata la primavera! Ma ahimé, quel raggio di sole si è appoggiato proprio sullo scaffale là in alto che non pulivo da un sacco di tempo. Quanta polvere!

Ebbene sì, è finito l’inverno ed è tempo di grandi pulizie in casa. C’è chi le chiama pulizie di primavera, chi invece dice pulizie di pasqua, ma sempre pulizie sono!

Armiamoci di buona volontà e cominciamo!

 

Occorrente per le pulizie:

lo spazzolone, il detersivo/detergente, il secchio, l’aspirapolvere, la spugna, la scopa

 

1) __________________                   2)__________________                       3) __________________

mocio                  spugna                       secchio

4)__________________                   5)__________________                         6)__________________

 

scopa spray    aspirap

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1)      Si inizia pulendo le terrazze e i davanzali perché spoleverandoli si rischia di far entrare la polvere nella stanza e quindi è meglio farlo prima di pulire dentro. Con una spugna, si lavano le persiane, poi si spazza il pavimento e lo si lava con lo spazzolone.

2)      Spolverare pareti e soffitti con una scopa avvolta in uno straccio. Bisogna cambiarlo appena è sporco, altrimenti si rischia di far diventare nero il muro.

3)      Pulire i telai delle finestre, i vetri e le porte usando la tecnica dei due secchi per mantenere l’acqua col detersivo più pulita a lungo. Popo ogni passata, risciacquare la spugna nel secchio con l’acqua pura e poi intingerla nel secchio col detergente. Quando il vetro è pulito, lo si deve asciugare con uno straccio pulitissimo o con carta da giornale.

4)      Pulire in profondità i tappeti

5)      Spolverare tutti i mobili, i lampadari e gli angoli che solitamente non vengono puliti.

6)      Pulire i pavimenti. Prima si passa l’aspirapolvere, poi si lava per terra usando il detersivo adatto a ogni tipo di pavimento. Quando il pavimento è ben asciutto si mette uno strato di cera che lo rende più lucido e protetto.

7)      Lavare le tende e le fodere dei divani.

Buon lavoro!

 

VOCABOLARIO

Davanzale: pezzo di marmo o pietra  che copre il parapetto delle finestre

Persiana: chiamata anche saracinesca e tapparella, si trova fuori dalla finestra e quando viene chiusa non permette alla luce di entrare

Spazzare: pulire per terra con la scopa

Straccio: pezzo di stoffa che serve a pulire

Telaio (intelaiatura): la parte rigida di legno, o di altro materiale, che sostiene il vetro delle finestre

Risciacquare: lavare con l’acqua per togliere il sapone

Detergente: prodotto che deterge, pulisce

Spolverare: togliere la polvere

 

Prof. Martina italianonline@hotmail.it

 

Post a Reply