La torta mimosa

0

 

torta mimosa

 

La torta mimosa, viene preparata in corrispondenza della festa della donna, ovvero l’ 8 marzo. Non è una ricorrenza di carattere religioso ed è abbastanza recente, soprattutto perché in Italia si festeggia soltanto dal dopoguerra; pertanto non esiste una tradizione gastronomica vera e propria, anche se è diventata consuetudine da parte di gruppi di amiche uscire insieme a cena nei ristoranti. La mimosa non è un fiore commestibile e quindi non può essere un ingrediente della torta mimosa, che invece deve il suo nome al pan di Spagna con la quale viene fatta, e che sbriciolato sulla superficie ricorda i delicati fiori della mimosa.
La versione che trovate qui di seguito non è quella classica, ma una fresca rivisitazione, arricchita  e insaporita da pezzi di ananas.

  • Difficoltà:
    Media
  • Cottura:
    40 min
  • Preparazione:
    60 min
  • Dosi per:
    10 persone

Nota Aggiuntiva: + 3 ore di raffreddamento

 

INGREDIENTI PER IL PAN DI SPAGNA

6 uova medie

75 gr di farina

75 grammi di fecola

150 gr di zucchero

1 pizzico di sale

1 bustina di vanillina

 

INGREDIENTI PER LA CREMA PASTICCERA

la scorza di 1/2 limone non trattato

500 ml di latte

6 tuorli

1 bacello di vaniglia

180 grammi di zucchero

70 gr di farina

 

INGREDIENTI PER LA FARCIA

1 bicchierino di Gran Marnier

500 ml di panna fresca

100 gr di zucchero a velo

500 gr ananas sciroppata o fresca

 

■ PREPARAZIONE DEL PAN DI SPAGNA

 

Pan di Spagna

Per la preparazione del pan di Spagna, dividete gli albumi dai tuorli (1) mettendoli in due ciotole grandi separate (2); iniziate a sbattere con l’aiuto delle fruste elettriche i tuorli con metà dello zucchero (3)

Pan di Spagna

fino ad ottenere un composto spumoso, gonfio e di colore giallo chiaro (4).
Sbattete ora, dopo aver pulito molto bene le vostre fruste, anche gli albumi (5) e dopo circa 5 minuti quando saranno già abbastanza gonfi e bianchi, aggiungete il restante zucchero (6)

Pan di Spagna

e proseguite a montare ancora per qualche minuto (7) . Unite gli albumi montati ai tuorli montati (8) e mescolate per amalgamare il composto (9)

Pan di Spagna

e a questo punto aggiungete la farina e la fecola di patate setacciate insieme (10) (volendo la vanillina), versandole nel composto tramite un setaccio per far si che non si formino grumi.
Mescolate il tutto con un cucchiaio di legno fino a ottenere un composto omogeneo, dal basso verso l’alto.
Imburrate e infarinateuna teglia rotonda a del diametro di 24 cm e versate l’impasto (11) al centro dello stampo livellandolo per bene .
Fate preriscaldare il forno a 180° e infornate il pan di spagna per almeno 35-40 minuti senza mai aprire il forno nella prima mezz’ora di cottura.
Estraete lo stampo dal forno e fate raffreddare il pan di spagna nello stampo prima di aprirlo (12).

 

PREPARAZIONE DELLA CREMA PASTICCERA

 

Crema pasticcera

Per preparare la crema pasticcera mettete sul fuoco una pentola con il latte (1) (tenendone da parte circa mezzo bicchiere), quindi prendete il baccello di vaniglia, apritelo in due ed estraetene i semi (2). Aggiungete i semi ed il baccello di vaniglia vuoto al latte (3), portate a leggera ebollizione il tutto, quindi togliete la pentola dal fuoco e lasciate in infusione la vaniglia nel latte per circa 10 minuti.

Crema pasticcera

In una terrina a parte lavorate i tuorli con lo zucchero, aiutandovi con uno sbattitore elettrico (4-5): dovrete ottenere una crema spumosa e biancastra. Continuando a sbattere unite  a filo un terzo del latte tiepido contenuto nella casseruola (6),

Crema pasticcera

poi incorporate la farina setacciata (7), unendola poco alla volta. Eliminate ora il baccello di vaniglia, rimasto nel latte (8)  e versate il composto di uova, farina, zucchero e latte nella stessa casseruola (9). Rimettete il tutto sul fuoco e portate ad ebollizione, mescolando frequentemente. Per profumare la crema potete usare anche una scorza di limone, che toglierete dopo l’infusione, quando viene tolto anche il baccello di vaniglia, oppure qualche goccia di liquore per dolci.

Crema pasticcera

Fate bollire a fuoco lento per qualche minuto, continuando a sbattere con la frusta per evitare che si formino grumi (10). Prendete ora il mezzo bicchiere di latte freddo che avevate tenuto da parte e unitelo a filo alla crema pasticcera, mescolando di tanto in tanto. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare: la vostra crema pasticcera è pronta (11).

 

PREPARAZIONE DELLA TORTA MIMOSA

 

Torta mimosa
Dopo aver preparato il pan di Spagna  (1)   e la crema pasticcera, tagliate orizzontalmente la parte superiore del pan di Spagna (2) con un coltello dalla lama lunga, in modo da togliere la parte sopra. Con l’aiuto di un coltello più piccolo tagliate la circonferenza del pan di Spagna (3), lasciando un bordo spesso almeno 2-3 cm.
Torta mimosa
Con le mani asportate la parte centrale del pan di Spagna (4) e svuotate la torta della sua mollica (5), come se voleste formare una scatola vuota; per modellare bene l’incavo servitevi di un cucchiaio (o delle dita) , ricordandovi di lasciare sul fondo uno spessore di circa 2 cm (7).
Torta mimosa
Tagliate la mollica estratta in strisce ( 8) e poi in piccoli cubetti (9); ora potete decidere se lasciarli in questo modo oppure, se con delicatezza, sfregarli nei palmi delle mani in modo da dargli una forma tonda, come l’aspetto della mimosa; metteteli da  parte.
Torta mimosa
Mettete a scolare l’ananas sciroppato e mescolate metà dello sciroppo di ananas in barattolo con il bicchierino di Grand Marnier; usatelo per bagnare il fondo ed i lati della torta facendo in modo che siano inzuppati ma che non cedano.
Torta mimosa

Tagliate a piccoli cubetti l’ananas sgocciolato (13). Montate la panna, e aggiungete lentamente a cucchiaiate lo zucchero a velo; incorporatela delicatamente alla crema pasticcera ormai raffreddata (14), tenendo da parte una porzione sufficiente di crema per ricoprire la torta; aggiungete al composto di panna e crema l’ananas tagliato a piccoli cubetti (15).

Torta mimosa

Riempite l’incavo del Pan di Spagna con questa farcia (16) cercando di dare una forma bombata alla torta; chiudete la torta con la calotta che avevate asportato all’inizio della preparazione (17) (messa però con la parte dorata all’interno, che deve toccare la farcia), bagnatela con un po’ di sciroppo e ricoprite, aiutandovi con una spatolina o con un coltellino dalla lama liscia, tutta la torta con la crema che avevate messo da parte (18).

Torta mimosa
Una volta ricoperta tutta la torta con la crema (19), ricoprite l’intera superficie facendo aderire i piccoli cubetti di Pan di Spagna. (20) Ponete la torta in frigorifero per almeno 3-4 ore prima di servirla  (21) e qualche minuto prima di servirla decoratela a piacere con frutta, fiori freschi o rametti di mimosa

 

Adattato da ricette.giallozafferano

 

Potrebbe interessarti anche:

 

 
Prof. Martina italianonline@hotmail.it

 

Post a Reply